Docenza Formale

Collaborazione alla Didattica

Scuola di Studi Superiori dell'Università degli Studi di Torino

Sei in: Home > Presentazione

LAUREA IN TECNICA DELLA RIABILITAZIONE PSICHIATRICA

 

L’evoluzione del concetto di salute, i sempre più complessi bisogni espressi dai cittadini e dalla comunità, hanno portato al ripensamento degli interventi attinenti la Salute Mentale, a nuovi orientamenti nel campo della prevenzione, cura e riabilitazione e alla coerente sperimentazione di nuovi approcci e nuovi  luoghi delle cure.

Il corso di studio in Tecnica della Riabilitazione Psichiatrica individua quale obiettivo principale quello di preparare un professionista in grado di rispondere a tali sollecitazioni e propone un modello didattico che, promuovendo un sistema di cooperazione tra università, ospedale, territorio e la collaborazione con le altre specialità mediche e non mediche del sistema sanitario, con il privato sociale e l'associazionismo, risponde a criteri formativi e a modelli di integrazione in linea con il panorama delle attuali politiche socio-sanitarie.

Il laureato in Tecnica della Riabilitazione Psichiatrica rappresenta una risorsa preziosa all’interno dei servizi di Salute Mentale, in quanto possiede peculiari competenze in ambito psichiatrico acquisite attraverso le attività di formazione teorico-pratica che si realizzano presso i Dipartimenti di Salute Mentale, Patologia delle Dipendenze, Neuropsichiatria dell'Infanzia e dell'Adolescenza, Servizi Territoriali e Ospedalieri, tra le quali la capacità di rispondere alle condizioni psico-emotive e comportamentali della sofferenza psichica, l'attitudine a promuovere e stabilire significativi rapporti e ridurre gli aspetti tutoriali e assistenziali, le abilità nel realizzare progetti di prevenzione e di educazione alla salute, la preparazione per valutare gli aspetti sociali e culturali e attuare interventi riabilitativi nel pieno rispetto della persona.

In altre parole, il Tecnico della Riabilitazione Psichiatrica collabora con l'individuo e le sue figure di riferimento e sull’ambiente, mettendo in atto un processo di adattamento reciproco finalizzato alla promozione delle competenze e della creatività di ciascuno, per raggiungere la maggior autonomia e responsabilità possibili.

Nella formazione dei professionisti sanitari, così come nel contesto lavorativo, è sfumata la distinzione tra teoria e pratica; non è più sufficiente la sola capacità di applicare procedure e regole standardizzate, ma è necessario possedere conoscenze inerenti la comunicazione e la relazione interpersonale, la progettualità e il problem solving, saper operare in integrazione con altri professionisti.

Nello specifico, il primo anno di corso offre la comprensione e le conoscenze di base circa le discipline biomediche e cliniche, le competenze professionali e le capacità di interazione di gruppo. Il secondo anno è volto ad ampliare le conoscenze cliniche e le competenze professionali riabilitative in ambito psichiatrico. Infine, il terzo anno è finalizzato all'approfondimento specialistico e all'acquisizione di conoscenze e metodologie inerenti l'esercizio professionale e la capacità di lavorare in équipe. Nel corso del triennio sono previste attività volte all'acquisizione di competenze metodologiche di ricerca scientifica e di management sanitario. Lo studente svolge sin dal primo anno di corso attività pratiche di tirocinio. Le attività di tirocinio hanno quale obiettivo l'integrazione tra le conoscenze teoriche e l'esperienza formativa realizzata presso le diverse sedi e implicano una complessità crescente dal primo al terzo anno, anche in termini di assunzione di autonomie e responsabilità. Il curriculum formativo, pertanto, prevede l'aumento graduale dal primo al terzo anno di corso del numero dei Crediti Formativi Universitari (in totale n. 60 CFU)  assegnati a questa attività.

Il diploma di Laurea rilasciato ha valore abilitante all'esercizio della Professione di Tecnico della Riabilitazione Psichiatrica

 

Cosa si studia.....

Scienze propedeutiche, biomediche e cliniche:

anatomia umana, genetica medica, istologia, patologia generale, biologia, biochimica, istologia, microbiologia, fisica applicata, fisiologia, sociologia generale.

Primo soccorso e Scienze medico-chirurgiche:

scienze infermieristiche generali, medicina interna, farmacologia.

Scienze della riabilitazione psichiatrica:

psichiatria, neurologia, scienze e tecniche riabilitative, psicologia clinica, terapie espressive in salute mentale.

Scienze umane e psicopedagogiche:

psicometria, pedagogia generale e sociale, psicologia dinamica, logica e filosofia della scienza.

Scienze della prevenzione dei servizi sanitari e management sanitario:

igiene, medicina legale, radiologia, diritto del lavoro, diritto pubblico, psicologia del lavoro.

Scienze interdisciplinari e cliniche:

riabilitazione e metodologia delle attività motorie, neuropsichiatria dell’infanzia e dell’adolescenza,

 

Ai fini del raggiungimento degli obiettivi didattici sopraddetti, il corso di laurea prevede 180 (Crediti Formativi Universitari) CFU complessivi, articolati su tre anni di corso, di cui almeno 60 da acquisire in attività formative volte alla maturazione di specifiche capacità professionali.

Il corso è organizzato per anni accademici e per semestri con una successione di corsi integrati, con frequenza obbligatoria, ai quali sono assegnati specifici CFU dal Consiglio di Corso di Laurea in osservanza delle attività formative indispensabili.

 

Per una più dettagliata spiegazione degli obiettivi formativi consultare il documento qui allegato.

Ultimo aggiornamento: 12/02/2014 10:36

Dipartimento di riferimento

Scuola di Medicina

Modulistica Docenti

Campusnet Unito